A partire dal
1° novembre 2013 l'ufficio della segreteria rimarrà aperto nei giorni di
LUNEDI'
MERCOLEDI'
VENERDI'
dalle ore 9.00 alle ore 12.30

Benvenuti!

Menu utente

Chi è online

 1 visitatore online

Aggiornamento sulla legislazione in materia di armi da cacci

News image

Il secondo convegno provinciale si terrà giovedì, 29 ottobre 2015, alle ore 21:00 presso la Sala Civica di San Bonifacio, Via Giuseppe Mazzini (Ex Consorzio ...

Mercoledi, 7 Ottobre 2015

leggi tutto...

CORTE COSTITUZIONALE VIETA RECUPERO SELVAGGINA FERITA IL MA

VIETATO IL RECUPERO DEI CAPI FERITI IL MARTEDI' E IL VENERDI' ! (SE IL CINGHIALE O IL CAPRIOLO PATIRANNO PER UN'INTERA GIORNATA NON IMPORTA) E' stata pubblicata in questi giorni la sentenza ...

Venerdi, 30 Gennaio 2015

leggi tutto...

Modifiche al calendario venatorio

News image

Ratifica, ai sensi dell’art.6, comma 1, lettera d), della L.R. 10.12.1973, n. 27 del decreto del Presidente della Giunta regionale del 3.9.2014: “Stagione venatoria 2014/2015. Integrazione al calendario venatorio regionale ...

Martedi, 16 Settembre 2014

leggi tutto...

sospesa la tortora!

SOSPESA LA TORTORA! IL TAR, COME SEMPRE, ACCOGLIE IL RICORSO DEGLI ANTICACCIA Come al solito gli anticaccia hanno vinto, anche se va detto che hanno vinto con "l'aiuto" della Giunta Regionale. Anche questa volta infatti ...

Lunedi, 1 Settembre 2014

leggi tutto...

FRESCO DI STAMPA!

ANCHE LE CARABINE DEVONO AVERE AL MASSIMO DUE COLPI NEL CARICATORE, PERO' NE POSSONO AVERE FINO A CINQUE! Se non ci fosse da piangere verrebbe da ridere. Ieri è stata pubblicata sulla Gazzetta ...

Giovedi, 21 Agosto 2014

leggi tutto...

COME SI COMPILA IL TESSERINO VENATORIO 2014/2015

Spiegazione con esempi di come compilare il tesserino del calendario venatorio ...

Sabato, 9 Agosto 2014

leggi tutto...

ANCORA SUI PUNTATORI LASER

  ANCORA SUI PUNTATORI LASER C'E' SEMPRE CHI LANCIA L'AMO E CHI ABBOCCA Molta gente è irresistibilmente attratta dalle novità, come le falene sono attratte dalle lampadine, soprattutto se si tratta di cose ...

Lunedi, 14 Luglio 2014

leggi tutto...

ULTIMO MINUTO

QUESTA E' PROPRIO GROSSA! Il governo ha appena emanato un decreto legge con il quale riduce a due soli colpi la capacità dei caricatori dei fucili da caccia a canna rigata, ...

Venerdi, 27 Giugno 2014

leggi tutto...

IL TAR RESTITUISCE LA LICENZA NEGATA PER UNO SPINELLO DI 15

News image

A VERONA LA QUESTURA NEGA IL RINNOVO DELLA LICENZA DI CACCIA PER UNA LIEVE CONDANNA DI 15 ANNI FA PER UNO SPINELLO MA IL TAR VENETO RENDE GIUSTIZIA AL CACCIATORE E' ormai un anno che il ...

Lunedi, 19 May 2014

leggi tutto...

Leggi anche: Manifestazioni, Sentenze interessanti, Sentenze interessanti, Sentenze interessanti, Amici Enalcaccia, Normativa e Leggi, I nostri articoli, Generale

 
Aggiornamento sulla legislazione in materia di armi da caccia e sportive
Mercoledi 07 Ottobre 2015 09:18

Il secondo convegno provinciale si terrà giovedì, 29 ottobre 2015, alle ore 21:00 presso la Sala Civica di San Bonifacio, Via Giuseppe Mazzini (Ex Consorzio Agrario).

Ultimo aggiornamento Mercoledi 07 Ottobre 2015 09:22
 
Venerdi 30 Gennaio 2015 08:47

VIETATO IL RECUPERO DEI CAPI FERITI IL MARTEDI' E IL VENERDI' !

(SE IL CINGHIALE O IL CAPRIOLO PATIRANNO PER UN'INTERA GIORNATA NON IMPORTA)

E' stata pubblicata in questi giorni la sentenza N° 2 del 2015 della Corte Costituzionale che ha dichiarato l'incostituzionalità della Legge della Regione Friuli.Venezia Giulia che consentiva alle persone autorizzate il recupero dei capi feriti, anche nei giorni di silenzio venatorio, ossia il martedì ed il venerdì ed anche nei due giorni successivi alla chiusura della stagione venatoria.

Secondo la Corte Costituzionale il permesso di portare il fucile carico di martedì e venerdì, nonostante sia rilasciato esclusivamente per il recupero dei capi feriti, costituisce un modo di aggirare il divieto di caccia nei giorni di silenzio venatorio, come stabilito dalla L 157/1992, ma soprattutto è in contrasto con l'esclusiva dello stato in materia di tutela dell'ecosistema (e di armi).

Con questa sentenza abbiamo la prova che chi pensa che i giudici siano sempre dalla parte degli animalisti si sbaglia, in quanto da oggi è chiaro che le sofferenze di un animale ferito, che sicuramente morirà dissanguato o per setticemia, non contano proprio nulla di fronte alla riaffermazione del principio di riserva assoluta dello Stato in certe materie.

Ultimo aggiornamento Lunedi 02 Febbraio 2015 10:02