ALLUVIONE E SOLIDARIETA' PDF Stampa E-mail
Scritto da Dott. Bruno Gazzola   
Lunedì 17 Ottobre 2011 08:34

ALLUVIONE E SOLIDARIETA'

Come tutti ricorderete, lo scorso anno, più o meno in questo periodo, ci fu l'alluvione che allagò molte zone del Veneto, compresa la parte Est della nostra provincia. I danni furono gravi, ma in compenso i soccorsi giunsero velocemente, ed anche l'apparato burocratico dello Stato e della Regione dimostrò di essersi un pochino snellito rispetto al passato, stanziando subito i primi fondi necessari al riassesto del territorio ed anche al risarcimento dei danni. Tutto ciò deve aver contribuito ad attenuare il ricordo di quei brutti momenti vissuti dai nostri concittadini, anche se sappiamo che certe cose, come un lago di fango che riempie la tua casa, il tuo letto, i giocattoli dei tuoi bambini, non si possono dimenticare facilmente.

Anche un nostro associato che vive a Monteforte D' Alpone ha purtroppo vissuto quei momenti, e passata la piena, ha praticamente dovuto buttare via tutto, a causa del fango che si era infilato dovunque, rendendo inservibile ogni cosa : è il fango infatti la vera peste delle alluvioni, non l'acqua. Ora, ad un anno di distanza dal disastro, la Sezione Provinciale di Verona dell' Enalcaccia Pesca e Tiro ha voluto far sapere a quel socio colpito dall'alluvione, che i suoi amici cacciatori non si sono dimenticati di lui, ed in segno di amicizia e di solidarietà gli hanno voluto regalare un fucile nuovo fiammante.

(nella foto, il presidente provinciale Enalcaccia Avv. Bruno Gazzola, tiene la mano sulla spalla al cacciatore "alluvionato" e con l'altra consegna l'assegno al sig. Baciga, titolare dell' Armeria Tamini).

Certo è poca cosa rispetto alla brutta avventura e ai danni complessivi subiti, ma a volte, per risollevare il morale può bastare il pensiero!

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Novembre 2011 11:28