IL TAR SOSPENDE LA CACCIA ALLA MIGRATORIA ED AGLI UNGULATI CON LE MUNIZIONI AL PIOMBO PDF Stampa E-mail
Scritto da Dott. Bruno Gazzola   
Giovedì 11 Ottobre 2012 16:16

IL TAR SOSPENDE LA CACCIA ALLA MIGRATORIA ED AGLI UNGULATI CON LE MUNIZIONI AL PIOMBO!


Purtroppo è confermata la notizia del deposito del decreto con il quale il TAR Veneto ha sospeso la caccia alla selvaggina migratoria, ed anche agli ungulati (con munizioni al piombo)  in base al ricorso della LAV.

Ieri 5 ottobre 2012 il decreto è stato depositato in cancelleria ed è visibile sul sito internet del Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto al N° 1378/2012.

Alcune delle motivazioni sono semplicemente incredibili: pensate che si è arrivati a ritenere inammissibile che si possa sparare agli uccelli acquatici, con pallini di piombo, FUORI dalle ZPS! L'obbligo di usare pallini diversi da quelli al piombo nella caccia in valle, ha lo scopo di evitare che gli uccelli mangino i pallini di piombo (che è tossico), scambiandoli per semi di piante commestibili, sul fondo di stagni e fossati.

Ma al di fuori delle zone vallive, questo problema NON ESISTE, in quanto i pallini che ricadono a terra NON sono per niente visibili, e poi si interrano quasi subito sotto il primo strato di polvere e terriccio!

Ancora più incredibile è la sospensione della caccia agli ungulati con munizioni al piombo (praticamente tutte quelle in commercio). Non si può infatti dire che siano tossiche per l'animale, che muore quando viene colpito e non può certo "ammalarsi" a causa del piombo, e nemmeno si può sostenere che vi sia pericolo per l'uomo, in quanto la palla è quasi completamente mantellata (ricoperta) di una lega di rame, ed il contatto con la carne è minimo e comunque di breve durata, poiché, se non esce già per conto suo, viene ovviamente estratta con i visceri, al momento della macellazione.

E' del tutto evidente che i giudici , non avendo conoscenze specifiche in materia, sono stati fuorviati dal parere dell'ISPRA, che è apertamente schierato con gli anticaccia : e pensare che l'art. 97 della Costituzione obbliga la Pubblica Amministrazione ad agire con IMPARZIALITA' !!!

Sperando che qualcuno riesca a spiegare queste cose ai giudici prima dell'udienza del 30 ottobre, vi invito a rimanere "in ascolto", per i prossimi aggiornamenti.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 18 Giugno 2014 12:23